Venerdì 23 luglio avremo prevalenza di sole e caldo in aumento: si conferma in questa ultima parte della settimana l’avvio della terza ondata di calore sul nostro Paese. Una nuova estensione dell’anticiclone nord-africano favorirà infatti l’afflusso di aria molto calda, specie in direzione delle regioni centro-meridionali e dell’Emilia Romagna dove si prevedono numerose punte oltre i 35 gradi e picchi localmente fino alla soglia dei 40 gradi, specie in Sardegna. Il Nord, posizionato nell’area marginale dell’alta pressione, vivrà sabato la sua giornata più calda.

Successivamente comincerà a essere interessato da correnti sud-occidentali instabili e meno calde con rovesci o temporali anche forti che coinvolgeranno anche le pianure, già da domenica al Nord-Ovest ed entro martedì anche al Nord-Est.

Da martedì anche le regioni centrali e la Sardegna potrebbero beneficiare di una lieve attenuazione della calura.

Le previsioni meteo per venerdì 23 luglio

Giornata prevalentemente soleggiata su gran parte dell’Italia. Un po’ di nuvole potranno interessare le Alpi, l’alta Pianura Padana e l’Appennino. Possibili isolati rovesci o temporali prima dell’alba su Veneto e Friuli Venezia Giulia, in giornata sui rilievi veneti e friulani e sull’Appennino emiliano.

Prima intensificazione del caldo con temperature in lieve aumento un po’ dappertutto e locali punte massime oltre i 35 gradi nelle valli interne del Centro e in Sardegna. Venti deboli con residui locali rinforzi da nord in Puglia e Sicilia.

Le previsioni meteo per sabato 24 luglio

Al mattino ampie schiarite in Emilia Romagna e al Centro-Sud; qualche annuvolamento in più nel resto del Nord, in particolare a ridosso delle Alpi centro-occidentali. Nel pomeriggio sviluppo di locali rovesci o temporali lungo le Alpi, in sconfinamento in serata nelle vicine pianure del Piemonte occidentale.

Temperature in ulteriore aumento con caldo intenso in gran parte d’Italia; punte a sfiorare i 40 gradi in Sardegna dove soffierà uno Scirocco localmente moderato.