Dopo il transito della perturbazione 11 di gennaio, che ieri ha dato il via alla settimana sferzando il Centro-Sud con piogge e venti di burrasca, oggi (martedì 26 gennaio) le condizioni meteo tenderanno a migliorare. Tuttavia piogge residue, per lo più deboli e isolate, coinvolgeranno ancora soprattutto il Sud.

Prosegue intanto l'afflusso di aria fredda sull'Italia, con temperature destinate a crollare anche nelle regioni centro-meridionali. Il clima resterà piuttosto freddo fino a giovedì, quando assisteremo all'arrivo di correnti più miti.

Le previsioni meteo per martedì 26 gennaio

Oggi prevarrà il bel tempo al Nord, Toscana, Umbria, Marche, Lazio e Sardegna. Nuvole sul resto d’Italia: deboli piogge residue su Abruzzo, Molise, Salento, Calabria e Sicilia; qualche nevicata sui rilievi della Calabria oltre 1000-1200 metri.
Temperature massime in diminuzione in gran parte del Centro-Sud e nelle Isole.

Le previsioni meteo per mercoledì 27 gennaio

Per domani si profila una parentesi di bel tempo: il sole avrà la meglio su gran parte dell'Italia.
Nuvole irregolari e variabili potranno ancora interessare la Puglia, la Calabria e le Isole maggiori con qualche isolata precipitazione lungo le coste adriatiche della Puglia e qualche fiocco di neve fino ai 500 -600 metri nel Gargano. Possibili addensamenti anche lungo le Alpi di confine dalla Val D’Aosta all’Alto Adige.

Farà ancora freddo: temperature per lo più in calo nei valori minimi, specie al Centro-Sud e nelle Isole, senza variazioni di rilievo nelle massime. Venti ancora moderati da ovest o nord-ovest su Ionio, Calabria e Isole.