Parte dell'Italia si prepara a lasciarsi alle spalle l'instabilità meteo e il clima insolitamente fresco che ha caratterizzato gli ultimi giorni: da domenica 25 aprile l'alta pressione tornerà infatti a espandersi sul nostro Paese, ma il Nord resterà ai margini.

Tra venerdì e sabato dovremo ancora fare i conti con qualche pioggia: in arrivo infatti la nona perturbazione del mese.
In particolare, venerdì 23 aprile le condizioni meteo saranno stabili e prevalentemente soleggiate al Nord e in Toscana, mentre nel resto del Paese ci saranno più nuvole. Piogge sparse interesseranno il Sud, le Isole, il Molise e l'Abruzzo, con possibili temporali sulle Isole maggiori, in Basilicata e in Calabria.
Soffieranno venti intensi di Scirocco sullo Ionio, dove il mare sarà molto mosso. Molto mosso anche il Canale di Sicilia.

Sabato 24 aprile la perturbazione influenzerà ancora le condizioni meteo sulle regioni meridionali e in Sicilia, dove soprattutto al mattino è prevista ancora qualche pioggia. Le precipitazioni potranno insistere anche nella seconda parte della giornata sul settore ionico. Nel resto del Paese prevarrà il sole, con qualche nuvola in più sul versante adriatico del Centro e sulla Sardegna.
Temperature in rialzo al Centro-Nord e in Sardegna, con punte anche superiori ai 20 gradi.

Un deciso miglioramento delle condizioni meteo è atteso per domenica 25 aprile, quando nella Festa della Liberazione l'alta pressione proteggerà gran parte del Paese garantendo tempo stabile e temperature in rialzo. Al Nord-Ovest si osserveranno però i primi segnali dell'avvicinamento di un sistema nuvoloso, che determinerà un aumento delle nubi su Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e lungo le coste della Toscana. Al momento non si profilano, tuttavia, precipitazioni di rilievo.