Le previsioni meteo confermano l’avvio della terza ondata di calore della stagione sul nostro Paese. Una nuova espansione dell’anticiclone nord-africano favorirà, infatti, l’afflusso di aria molto calda proveniente dal Sahara nord-occidentale, specie in direzione delle regioni centro-meridionali e dell’Emilia Romagna dove si prevedono numerose punte oltre i 35 gradi e locali picchi intorno ai 40 gradi, soprattutto in Sardegna. Il caldo intenso insisterà anche nel corso della prossima settimana, sebbene in parte attenuato fra martedì e mercoledì sulle regioni centrali e in Sardegna.

Il Nord Italia, posizionato ai margini dell’alta pressione, vivrà sabato la sua giornata più calda. Successivamente comincerà ad essere interessato da correnti sud-occidentali instabili e meno calde, messe in moto da una depressione in lento movimento oltralpe, all’interno della quale si muoveranno alcuni impulsi perturbati che andranno a lambire, appunto, le regioni settentrionali.

Le previsioni meteo per venerdì 23 luglio

Condizioni meteo stabili e tempo in prevalenza soleggiato su gran parte dell’Italia, a parte qualche annuvolamento passeggero al Nord, nel pomeriggio anche lungo l’Appennino e, inizialmente, anche in Toscana e Calabria tirrenica. Possibili isolati rovesci o temporali in giornata su alto Veneto, Friuli, e sull’Appennino emiliano.

Caldo in intensificazione: massime in generale comprese fra 28 e 34 gradi, ma con punte di 35-37 gradi nelle zone interne del Centro-Sud. Venti deboli con residui locali rinforzi di Maestrale sulle regioni meridionali.

Le previsioni meteo per sabato 24 luglio

Nubi in aumento sulle Alpi con isolati rovesci o temporali inizialmente fra alto Piemonte e Val d’Aosta, nel pomeriggio anche nel resto dell’arco alpino, fino a interessare la pianura piemontese verso sera.
Tempo in prevalenza soleggiato nel resto d’Italia, a parte delle velature al Nord e in Toscana, e modesti addensamenti pomeridiani lungo l’Appennino.

Temperature in ulteriore aumento con caldo intenso in gran parte d’Italia; massime fra 34 e 38 gradi su bassa pianura padana e zone interne del Centro-Sud, ma con locali picchi prossimi ai 40 gradi in Sardegna dove comincerà a rinforzare lo Scirocco.