Venerdì 18 prosegue la fase meteo stabile ma sono in vista dei cambiamenti. Nel weekend infatti  è atteso un peggioramento a causa dell’arrivo di due perturbazioni, una atlantica (la n.7) e una nord-africana (n.8), che quasi contemporaneamente raggiungeranno le nostre regioni portando precipitazioni sparse principalmente al Nord-Ovest, sulle Isole e all’estremo Sud. Nel frattempo le temperature resteranno più o meno stazionarie con valori in gran parte sopra la media.
All’inizio della prossima settimana insisteranno le piogge all’estremo Sud e, inizialmente, anche al Nord-Est, ma con tendenza a un miglioramento grazie al ritorno dell’alta pressione che riporterà condizioni di stabilità, in attesa del probabile arrivo di una nuova perturbazione che, proprio fra la Vigilia e la giornata di Natale, causerà un peggioramento a partire dal Nord, seguito da un deciso calo termico nei giorni successivi.

Previsioni meteo per venerdì 18 dicembre

Nubi più o meno compatte in Pianura Padana, Liguria, alta Toscana, Marche, Isole e settori ionici con possibili isolate piogge in Liguria e Sardegna meridionale. Prevalenza di bel tempo nel resto del Paese. Al mattino non si esclude la presenza di nebbie su parte della Val Padana e nelle valli interne del Centro.
Temperature con poche variazioni, ancora leggermente oltre le medie stagionali. Venti di Scirocco sui mari di ponente.

Previsioni meteo per sabato 19 dicembre

Nel corso del weekend del 19-20 dicembre andremo incontro a un peggioramento del tempo per l’arrivo di due nuove perturbazioni. Sabato le precipitazioni interesseranno la Sardegna meridionale e la Sicilia. Tra il pomeriggio di sabato e domenica tempo in peggioramento anche su Nordovest e Toscana con neve sulle Alpi a quote medio-alte. Sulle regioni centrali e al Nordest si sentiranno meno gli effetti della perturbazione con spazio anche ad ampie schiarite soprattutto sulle regioni centrali tirreniche e sulle Alpi orientali. Clima ancora mite per la stagione con punte di 17.18°C al Sud.