La situazione meteo resta decisamente movimentata sull'Italia: sfruttando il passaggio che si è creato sul bordo orientale dell’Anticiclone delle Azzorre in espansione verso il Nord Atlantico, altri nuclei di aria fredda scivolano verso il nostro Paese e nei prossimi giorni causeranno un ulteriore calo delle temperature e alcune fasi di maltempo di stampo invernale.

Le regioni maggiormente interessate saranno quelle centro-meridionali, dove il maltempo sarà intenso soprattutto fra venerdì 19 marzo e il fine settimana, quando è atteso il passaggio di due perturbazioni più organizzate che porteranno precipitazioni a tratti intense e nevicate fino a quote collinari sulle regioni centrali. Nella giornata di venerdì qualche fiocco di neve a bassa quota non è escluso anche sui rilievi del Nord e sul Piemonte occidentale.

Previsioni meteo per mercoledì 17 marzo

Schiarite inizialmente ampie in gran parte d’Italia, a parte un po’ di nuvole all’estremo Sud e sulle Isole con isolate piogge o rovesci su Salento, bassa Calabria, Messinese e Sardegna occidentale. Nel corso della giornata un po’ di nuvole anche a ridosso delle Alpi, in Liguria e sulle regioni tirreniche, ma con scarso rischio di precipitazioni. Temperature massime in calo al Nord e in Sardegna, quasi invariate altrove. Ancora ventoso al Sud e sulle Isole per venti di Maestrale.

Previsioni meteo per giovedì 18 marzo

Cielo nuvoloso sulle regioni del medio Adriatico, al Sud e sulle Isole con possibili piogge sparse fra Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna occidentale; neve oltre 500-700 metri sull’Appennino centrale, oltre 800-1100 metri sull’Appennino meridionale, a quote più elevate in Sicilia. Temperature in generale diminuzione. Ventoso su Calabria e Isole.