La perturbazione numero 3 di settembre sta avanzando sull'Italia: proprio in queste ore assistiamo all'arrivo delle prime piogge e nella giornata di domani, giovedì 16 settembre, il sistema perturbato influenzerà le condizioni meteo in diverse zone del paese. Nel mirino ci sono le regioni settentrionali e parte del Centro, mentre al Sud prosegue il dominio dell'anticiclone africano che continua a determinare condizioni meteo per lo più stabili e soprattutto temperature eccezionalmente elevate per il periodo.

La perturbazione si allontanerà dall'Italia nella giornata di venerdì 17 settembre, ma alle sue spalle le condizioni meteo rimarranno piuttosto instabili soprattutto nelle regioni centro-settentrionali.

Le previsioni meteo per giovedì 16 settembre

Giovedì nuvolosità più diffusa su Centro-Nord e Sardegna; cieli sereni o poco nuvolosi al Sud e Sicilia. Rischio di piogge sparse su regioni settentrionali, Toscana, Umbria e Marche; fenomeni più diffusi durante le ore pomeridiane. Ci sarà il rischio di fenomeni di forte intensità, specialmente tra Liguria e Toscana. Qualche possibile pioggia sarà possibile anche sul nord della Sardegna e in serata verso il nord del Lazio; dalla sera tendenza a un miglioramento su Piemonte e Lombardia occidentale.

Temperature massime in ulteriore rialzo al Sud e Isole Maggiori, in lieve calo su Nord-Ovest e alta Toscana; i valori si mantengono in ogni caso al di sopra delle medie climatiche. Venti meridionali, moderati sui bacini di ponente; in prevalenza deboli altrove.

Le previsioni meteo per venerdì 17 settembre

La giornata di venerdì sarà a tratti nuvolosa quasi ovunque, con piogge e rovesci isolati al mattino tra Liguria di Levante e nord della Toscana, su Lazio, Umbria e nord della Campania, e sull’estremo Nord-Est.
Nella seconda parte della giornata i fenomeni potranno interessare a carattere sparso le regioni del Nord, le zone interne del Centro e il nord della Campania.

Le temperature saranno ancora elevate, con clima estivo al Centro-Sud e sulle Isole; afa in Val Padana.