Il mese di maggio prosegue nel segno della grande variabilità meteorologica, con un veloce susseguirsi di perturbazioni, inserite in un letto di umide e temperate correnti occidentali che, in questi ultimi giorni, coinvolgono soprattutto le regioni del Centronord. Una di queste transita nella giornata di domenica 16 maggio: si tratta di un passaggio poco attivo, con i maggiori effetti attesi a fine giornata al Nord. Ai margini restano le estreme regioni meridionali dove, nel frattempo, si attiva l’afflusso di aria calda sub-tropicale, con un conseguente aumento delle temperature. Pochi cambiamenti rispetto a quanto appena descritto si profilano per la prima parte della prossima settimana: spiccata variabilità al Nord, con un tempo localmente instabile; maggiore stabilità al Centro-Sud e con una breve fase di caldo anomalo, ma con la prospettiva di un ridimensionamento dei valori tra martedì e giovedì, destinati a riportarsi in tutto il Paese nella norma o leggermente anche al di sotto.

Previsioni meteo per domenica 16 maggio

Domenica tempo prevalentemente soleggiato su Calabria e Isole maggiori. Nuvolosità variabile sul resto del Paese, a tratti intercalata da alcune schiarite. Nel corso della giornata precipitazioni più probabili nel settore alpino, su Valle d’Aosta, nord del Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana, Umbria, Marche e, più occasionalmente, nel Lazio. In serata locali e brevi piogge non escluse anche sulla Lombardia.
Temperature massime quasi ovunque in crescita, specie su Sardegna e Sicilia dove si potrebbero sfiorare i 30 gradi. Giornata ventosa per venti meridionali, con forti raffiche (50-60 Km/h) lungo il crinale appenninico e in Romagna.

Previsioni meteo per lunedì 17 maggio

Lunedì nuvolosità variabile sulle regioni di Nordest, con ancora alcune piogge sparse al mattino su Veneto orientale e Friuli Venezia Giulia, ma in esaurimento. Nel pomeriggio locali brevi rovesci in sviluppo tra le Orobie, il nord del Veneto e del Friuli. Nel resto del Paese tempo abbastanza soleggiato, con qualche velatura passeggera e alcuni annuvolamenti sparsi sulle regioni tirreniche.

Temperature: massime in calo nell’ovest della Sardegna, in ulteriore aumento sulle regioni di Nordovest e su quelle centro-meridionali, con punte prossime a 30 gradi su medio Adriatico, settori ionici e Sicilia. Venti: da moderati a tesi occidentali su mari e regioni del Centrosud, sul mar Ligure e nel settore alpino piemontese.