Nei prossimi giorni sull’Italia sarà protagonista l’alta pressione di matrice africana, che spingerà sulle nostre regioni un massa d’aria molto calda, responsabile di un’intensa ondata di calore che toccherà l’apice nel corso del fine settimana, ma che al Sud potrebbe proseguire anche oltre. Tra sabato e domenica si raggiungeranno punte intorno o poco sopra i 35 gradi, mentre in Sardegna si potrebbero toccare i 40 gradi. Anche il disagio dovuto all’afa aumenterà specie nelle regioni settentrionali. Il tempo sarà in prevalenza soleggiato, anche se non mancherà un po’ di instabilità pomeridiana sui rilievi del Nord, giovedì anche in pianura al Nord-Ovest e nelle zone interne del Centro.

Previsioni meteo per mercoledì 16 giugno

Mercoledì tempo soleggiato con cielo in prevalenza sereno o velato da nubi alte e sottili. Dalla tarda mattinata nuvolosità in aumento sulle zone montuose del Nord con lo sviluppo di isolati rovesci e temporali; non escluso un parziale coinvolgimento delle vicine pianure del Piemonte e dell’alta Lombardia.

Temperature in generale aumento, con valori prossimi alle medie stagionali al Sud e in Sicilia, con  massime tra 25 e 30 gradi. Clima più caldo al Centro-Nord e in Sardegna con massime tra 28 e 33 gradi. Venti moderati di Scirocco nel Canale di Sardegna e di Maestrale nel Canale d’Otranto con i mari mossi; venti per lo più deboli e mari calmi o poco mossi altrove.

Previsioni meteo per giovedì 17 giugno

Giornata instabile con sviluppo da metà giornata nubi associate a rovesci sparsi o temporali su Alpi, Appennino settentrionale e zone interne del Centro; qualche pioggia potrebbe sconfinare verso le pianure del Piemonte. Cielo sereno o leggermente velato nel resto d’Italia.

Temperature in ulteriore lieve crescita; in Sardegna si potranno toccare i 35 gradi, nel resto del Paese valori per l,o più tra 27 e punte massime di 32-33 gradi. Venti da moderati a localmente tesi di Scirocco nel Canale di Sicilia e intorno alla Sardegna con mari mossi; venti deboli e mari calmi o poco mossi altrove.