Domenica 16 maggio avremo ampie schiarite all’estremo Sud, in Sardegna e Sicilia con poche nuvole. Maggiore nuvolosità nel resto d’Italia con tempo instabile sulle aree alpine e precipitazioni sparse: in mattinata più che altro nei settori occidentali, nel pomeriggio soprattutto in quelli centro-orientali. Rischio di locali temporali e nevicate ad alta quota. Qualche debole pioggia possibile tra mattino e primo pomeriggio tra Liguria di Levante, Appennino emiliano, Toscana, Umbria e Marche.

Temperature minime in lieve calo all’estremo Sud in particolare in Sicilia, in aumento nel resto d’Italia. Massime in aumento sul versante adriatico, al Sud, nord della Sicilia e in Sardegna con valori diffusamente oltre i 20 gradi e punte di 25. Venti meridionali fino a moderati sui mari di ponente e sull’alto Adriatico, per lo più deboli altrove. Mosso o molto mosso il Mar Ligure, localmente mosso anche il Mar Tirreno e lo Ionio al largo; poco mossi i restanti bacini intorno alla penisola.

Tra lunedì 17 e mercoledì 19 maggio il tempo risulterà ancora instabile al Nord, soprattutto dal pomeriggio e nelle regioni di Nord-Est mentre al Nord-Ovest avremo maggiori schiarite con meno probabilità di precipitazioni; nel resto d’Italia la situazione sarà più tranquilla con tempo più soleggiato e stabile salvo una locale instabilità pomeridiana tra le Marche e il nord della Toscana.

Avremo giornate ventose per venti da moderati a localmente forti prevalentemente occidentali. Le temperature oscilleranno su valori vicini alle medie stagionali.