Nelle prossime ore la perturbazione numero 5 di marzo, prima di abbandonare la nostra penisola, porterà ancora nuvole e piogge sparse sulle regioni meridionali, mentre nel resto d’Italia il tempo sarà in prevalenza bello. Nel frattempo i venti freddi che accompagnano la perturbazione causeranno un diffuso calo delle temperature al Centro-Sud, riportando un po’ di freddo anche su questa parte d’Italia. Martedì è attesa un’altra perturbazione (la numero 6 del mese) e quindi nuovo maltempo al Centro-Sud e Isole, con piogge sparse accompagnate da nevicate sulle zone appenniniche.

Questa nuova perturbazione è seguita da correnti molto fredde che nella parte centrale della settimana causeranno un ulteriore calo delle temperature e il ritorno a condizioni meteo praticamente invernali: è probabile qualche gelata mattutina anche a quote di pianura al Nord nonché il ritorno della neve a quote piuttosto basse in diverse zone del Paese. Inoltre, a causa della ventilazione da nord, intensa e insistente, i mari si presenteranno in generale agitati o molto agitati, con il rischio di locali mareggiate lungo le coste più esposte.

Previsioni meteo per lunedì 15 marzo

Lunedì prevalenza di tempo bello al Centro-Nord, fatta eccezione per un po’ di nuvolosità sulle Alpi, con la possibilità di qualche nevicata sulle zone di confine. Nuvole al Sud e Isole: qualche pioggia residua su Puglia, Calabria Meridionale, Sicilia e Sardegna. Temperature massime in calo al Centro-Sud e Isole Maggiori. Giornata ventosa per venti settentrionali, specie al Sud e sulle Isole Maggiori; i mari risulteranno anche molto agitati.

Previsioni meteo per martedì 16 marzo

Martedì in generale bello al Nord. Nuvole sul resto d’Italia, con piogge sparse su Abruzzo, Molise, Lazio, Sud e Isole; qualche nevicata sulle zone appenniniche oltre 1000-1200 metri. Ventoso per venti da nord o nordovest. Temperature quasi ovunque in ulteriore leggero calo.