L’ondata di calore continuerà anche nel fine settimana di Ferragosto a causa dell’insistenza dell’alta pressione di matrice africana, responsabile dell’attuale situazione, che però sposterà leggermente più a ovest il proprio raggio d’azione. In questa nuova configurazione verranno “smussati” i picchi di temperatura più elevati sulle regioni meridionali, mentre si osserverà un’intensificazione del caldo al Nord dove probabilmente nel weekend si sperimenterà il picco della calura con possibili punte intorno ai 40 gradi anche in queste regioni. Nel frattempo le piogge continueranno a tenersi lontane dall’Italia dove è atteso al massimo solo qualche sporadico temporale di calore.

Lunedì sarà una giornata molto simile alle precedenti su gran parte del Paese, ma con un possibile aumento dell’instabilità sulle Alpi dove si svilupperanno rovesci e temporali un po’ più diffusi fin dal mattino; di conseguenza nel settore alpino e nell’alta pianura padana le temperature diurne perderanno qualche grado, mentre nel resto del Paese resteranno ancora molto elevate. L’aumento dell’instabilità al Nord è legato al transito sull’Europa centrale di una perturbazione seguita da correnti più fresche che probabilmente, tra martedì e giovedì, si faranno strada lungo la penisola dando origine a un graduale calo termico a partire dalle regioni settentrionali. Pertanto, le attuali proiezioni lasciano intravedere la fine di questa intensa ondata di calore entro la giornata di giovedì con temperature che torneranno nella media se non addirittura leggermente al di sotto.

Previsioni meteo per venerdì 13 agosto

Giornata soleggiata e molto calda, con qualche annuvolamento di passaggio e la possibilità di occasionali e brevi rovesci, inizialmente fra Lombardia, Veneto e Trentino, poi nel pomeriggio più che altro sulle Alpi orientali e sull’Appennino settentrionale.

Temperature massime in lieve flessione in Sicilia, stazionarie o in ulteriore leggero aumento altrove: valori in generale compresi fra 32 e 38 gradi, con possibili punte fino a 39-41 gradi nelle zone interne della penisola e della Sardegna.

Previsioni meteo per sabato 14 agosto

Altra giornata di sole e gran caldo. Nel pomeriggio temporaneo aumento delle nubi a ridosso dei monti, con possibili brevi e locali rovesci nelle zone alpine più orientali.

Temperature stazionarie o in leggero aumento: valori già molto elevati all’alba; massime quasi dappertutto comprese fra 33 e 39 gradi, ma con punte anche di 40-41 gradi nella bassa pianura padana e zone interne peninsulari e della Sardegna.