A metà settimana la perturbazione numero 5 di aprile si allontanerà dall’Italia e le condizioni meteo faranno registrare un temporaneo miglioramento. Tra mercoledì 14 aprile e giovedì 15 complessivamente il tempo sarà buono, ma soprattutto nella giornata di giovedì si osserverà qualche episodio di instabilità.

In molte zone infatti giovedì sono attese nuvole sparse, variabili e irregolari, che risulteranno diffuse e compatte soprattutto nelle aree interne delle regioni centrali, in Sicilia e sul sud della Calabria. Il sole prevarrà invece in Molise, in Puglia e sui settori centrali della Val Padana. Nella parte centrale della giornata qualche pioggia interesserà i rilievi del Nord, e potrà estendersi anche alle pianure del Veneto, al nord-est dell’Emilia, nell’interno del Centro, sull’Appennino calabrese e in Sicilia.

Temperature minime in lieve aumento al Nord e in Toscana, in diminuzione sul medio Adriatico e al Sud. Valori massimi in lieve calo al Centro-Nord e in Sicilia, senza variazioni di rilievo altrove. Il clima rimarrà freddo per il periodo con temperature al di sotto della norma, soprattutto al Nord e nelle regioni centrali adriatiche. Venti in generale deboli, con l’eccezione di moderati rinforzi di Maestrale in Puglia e da est nel Canale di Sardegna.

Venerdì nubi in deciso aumento sulle Isole maggiori e all’estremo Sud, a causa di una circolazione di bassa pressione posizionata sul Nord Africa che attiverà anche venti moderati o tesi orientali sul Tirreno, in Sardegna e in Sicilia. Sono attese piogge diffuse in Sardegna, a carattere più isolato e intermittente in Sicilia, in Calabria e in Basilicata. Nel complesso, il tempo sarà soleggiato nel resto dell’Italia, con un cielo poco nuvoloso o al più parzialmente nuvoloso.

Nella giornata di sabato questa perturbazione potrebbe portare ancora qualche pioggia nell’estremo Sud della Penisola.
La tendenza meteo per il fine settimana resta al momento piuttosto incerta, tuttavia sul Mediterraneo occidentale potrebbe prendere forma un vortice di bassa pressione che, proprio nel weekend, potrebbe determinare un graduale e più generale peggioramento del tempo.