Una nuova perturbazione atlantica (la numero 7 di maggio) ha raggiunto l’Italia e porterà il rischio di forte maltempo al Nord, su parte del Centro e in Sardegna.  Le correnti fresche che accompagnano la perturbazione causeranno anche un generale calo delle temperature: si passerà così da valori di molto superiori alle medie stagionali, a valori leggermente al di sotto delle medie stagionali. Mercoledì e giovedì temporanea fase di tregua, anche se non mancherà un po’ di instabilità, poi per venerdì è attesa un’altra perturbazione (la numero 8 del mese) e quindi un nuovo peggioramento del tempo su gran parte del Centro-Nord e Sardegna.

Previsioni meteo per martedì 11 maggio

Martedì nuvole in gran parte d’Italia. Piogge già in mattinata su Nordovest, Veneto, Trentino Alto Adige, Emilia, Sardegna e ovest della Toscana; nel pomeriggio piogge in estensione anche verso Lazio, Umbria e Marche; alla fine della giornata le piogge potranno raggiungere anche la Campania. Al Sud le temperature resteranno decisamente al di sopra della norma, complici anche i caldi venti di Scirocco, mentre i valori massimi caleranno nelle regioni centro-settentrionali e in Sardegna.

Previsioni meteo per mercoledì 12 maggio

Mercoledì  la perturbazione si sposterà gradualmente verso i Balcani e assisteremo a un'attenuazione del maltempo. Le condizioni meteo resteranno comunque instabili, anche per effetto della massa d'aria fresca che seguirà il sistema perturbato. Rimarrà elevato il rischio di pioggia al Nord-Est, in Romagna e su gran parte del Centro. Alcune precipitazioni potranno interessare anche la Campania e parte della Puglia e della Calabria.
Le temperature caleranno in modo sensibile anche al Sud e in Sicilia, dove l'aria calda dei giorni precedenti verrà sostituita da fresche correnti occidentali.