Tra pochi giorni torna l'appuntamento con il plenilunio, che questa volta avrà un significato particolare. Il plenilunio di novembre 2023 sarà infatti l'ultimo prima del solstizio d'inverno. Ecco quando ammirarla nel cielo di novembre e qualche curiosità sulla Luna Piena del Castoro.

Plenilunio di novembre 2023, data e curiosità

Quando brillerà in cielo l'ultima Luna Piena d'autunno? La data da segnare in rosso sul calendario è quella del 27 novembre. Come fanno sapere dall'Uai il nostro satellite raggiungerà la fase di piena alle 09.16 GMT (10.16 ora italiana).

Come sempre accade per ogni plenilunio, anche quello di novembre viene indicato con un termine "coniato" dai nativi americani che vivevano nell'area attualmente occupata dagli Stati Uniti settentrionali e orientali. Il nome con cui identificavano i vari pleniluni serviva loro per tenere traccia delle stagioni.

La Luna piena di novembre era identificata come plenilunio del Castoro, perché indicava quel periodo dell'anno in cui i nativi americani andavano a caccia di castori per ricavarne delle calde pellicce utili per affrontare l'inverno. Novembre è infatti il mese in cui i castori popolano in numero massiccio gli argini dei fiumi, intenti a costruire dighe e tane in cui rifugiarsi in vista dell'inverno.

Luna Piena di novembre 2023, sarà una Superluna?

Il penultimo plenilunio 2023 non vedrà brillare in cielo una Superluna. Ricordiamo che per potersi fregiare del titolo di "Superluna" - secondo la teoria di Nolle - il nostro satellite deve raggiungere la fase di piena quando si trova a non più di 361.885 km dalla Terra. Il prossimo 27 novembre il nostro satellite si troverà invece a di 382.960 km.

Ciò significa che non ci apparirà più grande e luminoso del solito, ma offrirà comunque spettacolo, anche perché si tratterà dell'ultimo plenilunio prima del solstizio d'inverno 2023, previsto per il prossimo 22 dicembre. Tutti pronti ad ammirare l'ultima Luna Piena d'autunno?

Come ammirare il plenilunio del Castoro

L'evento astronomico è visibile ad occhio nudo. Per poter ammirare il nostro satellite in fase di piena si consiglia di posizionarsi lontano dalle fonti luminose e - nella speranza di un cielo libero da nubi - lo spettacolo sarà assicurato.