Molto spesso si pensa che l’eccessiva sudorazione sia da attribuire solamente al caldo, ma in alcuni casi può essere associata - o anche accentuata - da specifiche carenze più o meno gravi. In chi suda molto, in particolare, è bene prestare attenzione ad alcuni sintomi come stanchezza persistente, senso di vertigine, crampi muscolari frequenti o altri segnali che l'organismo manda per avvisare che qualcosa non sta funzionando correttamente. Con qualche piccolo accorgimento alimentare in molti casi è comunque possibile risolvere, almeno in parte, il problema.

Come vitamine e minerali incidono sulla sudorazione

La sudorazione è una reazione del tutto normale, soprattutto durante il periodo estivo e con temperature molto elevate. A volte, però, oltre a creare una sensazione fastidiosa e produrre imbarazzo, può evidenziare una carenza di alcune vitamine e minerali.

Per esempio, le vitamine del complesso B sono essenziali per una corretta regolazione del sistema nervoso e favoriscono la gestione dell’ansia e dello stress, responsabili dell’aumento della sudorazione. Un discorso analogo vale per la vitamina D, alla cui carenza si associano fenomeni come eccessivo affaticamento, stanchezza, dolore muscolare e depressione. Tutto ciò induce una maggiore propensione alla sudorazione eccessiva, oltre che al peggioramento generalizzato dello stato di salute.

Da non sottovalutare sono anche alcuni specifici elementi come il magnesio e il calcio. Il primo ha un ruolo chiave nel rilassamento muscolare e nel mantenimento della corretta pressione sanguigna, migliorando la regolazione della temperatura corporea e la gestione della funzione nervosa. Il calcio, invece, può aiutare a sopprimere i livelli di sudore e mantenere il corpo in uno stato di omeostasi.

Insomma, per chi soffre di eccessiva sudorazione può essere molto utile prestare maggiore attenzione alle abitudini alimentari, magari assicurarsi attraverso specifici test ed esami di non soffrire di carenze di vitamine o minerali.