Appuntamento tra pochi giorni con il romantico "bacio" Luna-Venere. Tempo permettendo lo spettacolo celeste si preannuncia davvero unico, anche perché -  a fare da cornice alla romantica "effusione" - ci saranno le Monocerontidi, stelle cadenti pronte a dare uno spettacolo extra nel cielo di dicembre.

Luna e Venere danzano vicini nel cielo di dicembre 2023: ecco quando

La data da segnare sul calendario per non perdersi lo stupendo "bacio" Luna-Venere è quella del 9 dicembre 2023. Sabato prossimo, poco prima dell'alba, il nostro satellite incontrerà il Pianeta intitolato alla dea romana dell'amore e della bellezza, regalandoci uno spettacolo perfettamente visibile a occhio nudo.

Si tratta di un evento celeste che - sebbene non rarissimo - racchiude sempre un fascino speciale, anche perché Venere è il terzo Pianeta per luminosità nel cielo, dopo la nostra stella e la Luna. Solo poche settimane fa Venere ci ha regalato un evento imperdibile, apparendo ai nostri occhi più luminoso che mai, e tra poco ci regalerà una nuova emozione, danzando con la Luna nel cielo di dicembre.

Come fanno sapere dall'Uai una sottile fascia di luna calante sorgerà nella costellazione della Vergine, tra il Pianeta Venere e la stella Spica.

©Stellarium - cielo del 9 dicembre ore 5.00 circa

Volgendo lo sguardo verso Sud Est potremmo osservare la splendida congiunzione e poco più in alto la stella Arturo. Ma non sarà solo la luminosissima stella della costellazione del Boote a fare da cornice a questo spettacolo del firmamento.

Con un po' di fortuna infatti potremmo riuscire a "intercettare" anche qualche stella cadente. Le Monocerontidi di dicembre - che raggiungeranno il loro picco appena 24 ore prima - potrebbero decidere di regalarci uno spettacolo extra.

Lo sciame meteorico è legato alla cometa 1917 I Mellish, e il radiante - ovvero il punto da cui sembra che le meteore partano - è situato a est della costellazione di Orione, che quest’anno sarà visibile per tutta la notte, culminando verso le 2.00 a quasi 60° di altezza sopra l’orizzonte.

Come ammirare lo spettacolare "bacio" Luna-Venere

Per non perdersi nessun particolare dell'effusione celeste tra il nostro satellite e il pianeta luminosissimo è consigliabile scegliere un punto di osservazione lontano dalle fonti di inquinamento luminoso delle città. Ovviamente sarà necessario anche poter contare su un cielo sereno e libero da nubi.

Dopo aver atteso qualche minuto, per dare modo ai nostri occhi di abituarsi all'oscurità, volgere lo sguardo verso Est-Sud/Est, punto dal quale potremmo vedere sorgere la Luna, che andrà a collocarsi vicino a Venere, dando così origine a una delle congiunzioni più suggestive del firmamento.

L'assenza di luci artificiali renderà anche più facile individuare qualche stella cadente tra le Monocerontidi che - proprio in quei giorni - "infiammeranno" il cielo. Il nostro consiglio è quello di recarsi all'appuntamento con la congiunzione Luna-Venere senza dimenticare di mettere in tasca qualche desiderio di affidare a uno degli ultimi sciami di stelle cadenti del 2023.