Che tempo farà nel fine settimana? Per sabato 30 luglio 2022 è stata emanata dalla Protezione Civile una nuova allerta meteo gialla per rischio di forti temporali. Ecco le regioni interessate dall'arrivo di pioggia battente, vento e grandine.

Allerta meteo gialla: le zone interessate

Secondo l'ultimo bollettino della Protezione Civile per sabato 30 luglio 2022 vi è una allerta mete gialla per forti temporali in: Abruzzo, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Toscana, Umbria e Veneto. Otto regioni saranno attraversate da una perturbazione che porterà sì le temperature a calare, ma che potrà manifestarsi con vento forte e grandine oltre che pioggia battente soprattutto in alcune zone. Si potranno verificare, cioè, temporali anche molto intensi a livello locale e si potranno ripetere i danni, che altri temporali simili, hanno provocato nei giorni scorsi in diverse zone del Nord d'Italia o del Centro.

Quali saranno, per l'esattezza, le zone interessate? Per quanto riguarda l'Abruzzo l'allerta comprende le zone: Bacino Alto del Sangro, Bacino del Pescara, Bacini Tordino -Vomano. Per le Marche, invece, le zone interessate sono la 1, la 2, la 3, la 4 e la 5 oltre alla 6. Nel Molise, invece, le aree comprese nell'allerta gialla della Protezione Civile sono: Fentani, Sannio, Matese e Litoranea.

L'allerta gialla per il Lazio riguarda:

  • Aniene
  • Bacini Costieri Sud
  • Bacino del Liri
  • Bacino Medio Tevere
  • Appennino di Rieti
  • Bacini Costieri Nord
  • Bacini di Roma

In Lombardia, invece:

  • Laghi e Prealpi orientali
  • Pianura centrale
  • Alta pianura orientale
  • Orobie bergamasche

L'allerta pare più estesa in Toscana dove sono coinvolte:

  • Mugello-Val di Sieve
  • Reno
  • Serchio-Garfagnana-Lima
  • Romagna-Toscana
  • Arno-Costa
  • Arno-Casentino
  • Isole
  • Lunigiana
  • Etruria-Costa Sud
  • Valdarno Inf
  • Etruria-Costa Nord
  • Bisenzio e Ombrone Pt
  • Etruria
  • Valtiberina
  • Serchio-Costa
  • Serchio-Lucca
  • Versilia

In Umbria potranno verificarsi temporali - anche forti a livello locale, nelle zone di: Chiani - Paglia, Trasimeno - Nestore, Nera - Corno, Chiascio - Topino, Medio Tevere ed Alto Tevere.

Per finire in Veneto sono coinvolte le zone di:

  • Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone
  • Basso Piave
  • Sile e Bacino scolante in laguna
  • Livenza
  • Lemene e Tagliamento
  • Piave pedemontano
  • Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone
  • Alto Piave
  • Adige-Garda e monti Lessini
  • Po
  • Fissero-Tartaro-Canalbianco
  • Basso Adige

L'allerta rimane gialla, per rischio idrogeologico, in: Lazio, Lombardia e Toscana.

Le previsioni meteo per il fine settimana

Secondo le ultime previsioni meteo sabato 30 come annunciato nell'allerta la perturbazione n.6 tenderà a muoversi verso i Balcani concentrandosi soprattutto al Nord-Est e sulle regioni centrali. Al Sud e sulle Isole rimarranno il sole e il grande caldo. Domenica 31 luglio, dopo l’allontanamento del sistema nuvoloso, il tempo tornerà ovunque più stabile. Le temperature si porteranno più vicine alla norma.