E' ancora allerta meteo in Italia. Il Dipartimento della Protezione Civile ha comunicato per sabato 20 maggio 2023 una triplice allerta meteo: rossa in Emilia Romagna, arancione e gialla nel resto del paese. Ecco tutte le zone a rischio.

Allerta rossa in Emilia Romagna per il 20 maggio: scuole chiuse

L'Emilia Romagna è ancora nella morsa del maltempo. Dopo la terribile alluvione che ha causato 14 vittime e più di 15mila persone sfollate dalle proprie case, la regione deve fare i conti con un nuovo avviso di allerta rossa. La Protezione Civile ha emesso ancora un bollettino di allerta rossa per sabato 20 maggio 2023 di elevata criticità per rischio idraulico e idrogeologico. Ecco tutte le zone interessate dallo stato di allerta meteo:

  • Pianura bolognese di Reno e suoi affluenti,
  • Costa romagnola,
  • Bassa collina e pianura romagnola,
  • Collina bolognese,
  • Alta collina romagnola.

Maltempo in Italia: scatta allerta arancione per sabato 20 maggio

Non solo, la Protezione Civile ha emesso anche una allerta meteo arancione per sabato 20 maggio 2023 per rischio piogge. Uno stato di allerta che coinvolge solo due regioni: la Calabria e la Sicilia. Ecco le zone a rischio:

  • Calabria: Versante Jonico Meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jonico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale;
  • Sicilia: Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Nord-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Sud-Orientale, versante ionico.

L'avviso di allerta arancione di sabato 20 maggio riguarda anche il possibile rischio idraulico nelle regioni e zone:

  • Calabria: Versante Jonico Meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jonico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale;
  • Emilia Romagna: Pianura modenese di Secchia e Panaro, Collina bolognese, Alta collina romagnola, Montagna romagnola;
  • Lombardia: Bassa pianura orientale;
  • Piemonte: Pianura Cuneese, Valli Susa, Chisone, Pellice e Po, Valli Varaita, Maira e Stura;
  • Sicilia: Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Nord-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Sud-Orientale, versante ionico.

Infine l'allarme meteo è scattato anche per il rischio idrogeologico in:  

  • Calabria: Versante Jonico Meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jonico Centro-meridionale, Versante Jonico Settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale;
  • Emilia Romagna: Montagna emiliana centrale, Collina emiliana centrale, Montagna bolognese, Costa romagnola, Bassa collina e pianura romagnola, Montagna romagnola;
  • Piemonte: Valli Susa, Chisone, Pellice e Po, Valli Varaita, Maira e Stura;
  • Sicilia: Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Nord-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Sud-Orientale, versante ionico.

Allerta meteo gialla in Italia il 20 maggio: ecco dove

L'ondata di maltempo in arrivo in Italia non risparmia davvero nessuna regione. La Protezione Civile, infatti, ha comunicato per la giornata di sabato 20 maggio anche una allerta meteo gialla per rischio piogge e temporali. Ecco tutte le regioni e zone a rischio:

  • Abruzzo: Marsica, Bacino Alto del Sangro, Bacino del Pescara, Bacino dell'Aterno, Bacino Basso del Sangro, Bacini Tordino Vomano;
  • Basilicata;
  • Calabria: Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale;
  • Campania: Piana Sele e Alto Cilento, Basso Cilento, Tanagro, Tusciano e Alto Sele, Alta Irpinia e Sannio, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Alto Volturno e Matese, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana;
  • Molise: Frentani - Sannio - Matese, Litoranea, Alto Volturno - Medio Sangro;
  • Sicilia: Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria.

L'allerta meteo è stata diramata anche per rischio idraulico in ben 5 regioni e nelle seguenti zone:

  • Calabria: Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale;
  • Emilia Romagna: Costa ferrarese, Pianura ferrarese di Po e Po di volano, Montagna emiliana centrale, Collina emiliana centrale, Pianura reggiana di Enza e Crostolo, Montagna bolognese, Pianura reggiana di Po;
  • Molise: Litoranea;
  • Piemonte: Valle Tanaro, Belbo e Bormida, Pianura settentrionale, Pianura Torinese e Colline, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Valli Orco, Lanzo e Sangone;
  • Sicilia: Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria.

Da non sottovalutare poi è l'allerta meteo gialla per rischio idrogeologico scattata per sabato 20 maggio 2023 in:

  • Abruzzo: Marsica, Bacino Alto del Sangro, Bacino del Pescara, Bacino dell'Aterno, Bacino Basso del Sangro, Bacini Tordino Vomano;
  • Basilicata;
  • Calabria: Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale;
  • Emilia Romagna: Bassa collina piacentino-parmense, Montagna piacentino-parmense, Alta collina piacentino-parmense;
  • Molise: Frentani - Sannio - Matese, Litoranea, Alto Volturno - Medio Sangro;
  • Piemonte: Valle Tanaro, Belbo e Bormida, Pianura settentrionale, Pianura Torinese e Colline, Pianura Cuneese, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Valli Orco, Lanzo e Sangone;
  • Sardegna: Logudoro, Campidano, Bacini Montevecchio - Pischilappiu, Bacini Flumendosa - Flumineddu, Iglesiente, Gallura, Bacino del Tirso;
  • Sicilia: Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria;
  • Toscana: Romagna-Toscana;
  • Valle d'Aosta: Bassa Valle d’Aosta, dalla Gola di Montjovet a Pont-Saint-Martin, Valle del torrente Chalamy, Valle d’Ayas, Valle di Champorcher e Valle di Gressoney, Valle di Cogne, Valsavarenche e Valle di Rhêmes.